menu

Classe 1985, comincia come blogger e riesce a far decollare i suoi progetti a costo zero inventando strategie di marketing non convenzionale che ottengono un fortissimo impatto mediatico e sociale. Nel 2009, in risposta alla “legge bavaglio”, lancia un blog di informazione satirica che in 6 mesi supera i 180.000 lettori al giorno e viene poi venduto per una cifra considerevole. Nel 2011 sfida Zynga, azienda leader mondiale nei social game, ed entra nel Guinness World Records raddoppiando il primato per il maggior numero di commenti ad un singolo post di Facebook (560.000 commenti). Viene invitato da Greenpeace International a partecipare alla campagna di protesta “Facebook: Unfriend coal” per convincere il social network ad adottare fonti di energia pulita: l’iniziativa raccoglie oltre 80.000 adesioni in poche ore e in sedici lingue diverse, diventando il nuovo Guinness World Record per maggior numero di commenti in 24 ore e convincendo Facebook a sottoscrivere un protocollo d’intesa per una nuova politica energetica.

L’attenzione mediatica che travolge Roberto spinge i responsabili dell’America’s Cup World Series ad affidargli la comunicazione e il marketing dell’evento, che supera i 740.000 utenti sul web. Nello stesso anno, la Sperling & Kupfer gli offre un contratto editoriale per pubblicare i suoi libri, e a settembre 2012 esce il suo primo libro scritto in crowdsourcing con oltre 700.000 utenti che contribuiscono attraverso il web. Nel 2013 e 2014 è ospite di numerosi eventi di prestigio, tra cui TEDx, Giffoni Film Festival, Eurocity Culture Forum, Meeting di Rimini, Maker Faire Rome e Innovation Day, mentre all’inizio del 2015 è uno dei fondatori del Giffoni Innovation Hub, l’acceleratore di progetti, startup e format legati al mondo dell’arte e della cultura lanciato insieme a Giffoni Experience.

WordPress Lightbox Plugin